Coaching innovativo, ovvero le sessioni di coaching arricchite da uno strumento straordinario. ll LEGO® SERIOUS PLAY® (LSP), infatti, è uno strumento interessante per esplorare l’area di miglioramento del coachee.

L’Executive Coaching è un intervento di sviluppo sempre più utilizzato sulle popolazioni manageriali. Il suo successo deriva dalla:

  • capacità di ottenere risultati concreti in tempi ridotti
  • responsabilizzazione del coachee,
  • versatilità di fruizione grazie a sessioni brevi e realizzabili anche via skype.

Gli standard di erogazione di questo servizio si stanno sempre più uniformando verso uno standard alto grazie a:

  • una domanda da parte delle aziende sempre più matura;
  • associazioni professionali di coach che stimolano i propri associati all’aggiornamento continuo delle competenze;
  • la maturità dei servizi di coaching stessi, che vengono erogati con continuità in Italia da un ventennio.

LEGGI ANCHE: Il Team Coaching in azienda: la performance collettiva al centro di tutto

La Certificazione nel coaching

In questo ambito è risultata fondamentale la pubblicazione della norma UNI 11601:2015, frutto della sinergia di esperti e di molte associazioni professionali. Essa definisce il processo e gli standard minimi della progettazione ed erogazione dei servizi di coaching.

L’introduzione della norma UNI 11601:2015 è stata fondamentale per dare uno standard di riferimento. I singoli coach, però, hanno la possibilità, nel rispetto dei requisiti minimi, di interpretare le singole fasi del processo, in funzione delle esigenze del cliente, e delle proprie esperienze e competenze.

LEGGI ANCHE: La certificazione nel coaching: qual è quella ufficiale, e a cosa serve?

LEGO® SERIOUS PLAY® e coaching: uno strumento innovativo

In questa logica, rispetto alla fase che nella norma viene chiamata Esplorazione di risorse e potenzialità del coachee (Punto 6.2 della UNI 11601:2015), da qualche anno Noema HR sta sperimentando la metodologia LSP nel processo di coaching.

Tale strumento consente di verificare la “coachability”, ovvero l’insieme delle caratteristiche che descrivono e favoriscono l’apertura del coachee. La disponibilità, cioè, a utilizzare le proprie risorse per agire verso un miglioramento del proprio benessere e dei risultati desiderati e/o attesi; nonché la sua disponibilità a impegnarsi nel percorso di coaching.

Questa fase è fondamentale anche perché pone le basi per un lavoro sinergico tra coach e coachee. In particolare, consente di:

  • circoscrivere l’area di lavoro nel percorso
  • favorire la consapevolezza e responsabilizzazione del coachee
  • sviluppare l’alleanza di lavoro
  • condividere le evidenze sulle quali si baserà la verifica del raggiungimento dei risultati.

coaching executive Lego

L’utilità del LSP nel percorso di coaching

Generalmente, la metodologia LSP viene utilizzata in contesti di gruppo. Ma, in questo caso, può essere applicata al singolo individuo con la finalità di innescare ed elaborare delle riflessioni sull’area di miglioramento nel proprio percorso di coaching.

Il coachee, in una sessione di circa un’ora e mezza, viene guidato in un percorso dove, con i famosi mattoncini, elabora delle costruzioni (building) e attribuisce loro dei significati. In pratica, il coach chiede di rappresentare dei modelli in un tempo definito e il coachee, dopo aver costruito il modello che gli è stato affidato, lo condivide e lo commenta con il coach in tutti i suoi aspetti.

I LSP rappresentano lo strumento
migliore per permettere
al coachee
di costruire “pensieri tridimensionali”.

I Lego, con la loro caratteristica di consentire infinite configurazioni, rappresentano lo strumento migliore per permettere al coachee di costruire “pensieri tridimensionali”. Nella narrazione del proprio modello, inoltre, il coachee fa ricorso alle metafore collegate al building, spiegando al coach il posizionamento dei singoli pezzi nello spazio e i colori utilizzati.

LEGGI ANCHE: Lego® Serious Play®: come costruire il successo mattoncino su mattoncino

Questo percorso (costruzione + condivisione attraverso le metafore) è in grado di ampliare incredibilmente la consapevolezza degli individui sulla conoscenza di sé, sulle proprie competenze e sul proprio saper essere.

L’efficacia della metodologia LSP risiede nell’impiego sinergico di tre nostre espressioni intellettive: intelligenza astratta, intelligenza motoria-costruttiva, intelligenza emotiva.

Grazie al passaggio dal pensiero astratto alla realizzazione concreta, si degenera un’attività di “visualizzazione aumentata”, che è utilissima per lavorare nell’esplorazione dell’area di miglioramento individuata dal coachee.

Con l’utilizzo strutturato dei mattoncini si abbatte la divisione tra pensiero (comportamento formale) e comportamento (comportamento effettivo) e si lavora per ricongiungerli e rendere quanto più concreta la definizione di azioni efficaci. Questa sinergia consente di facilitare il cambiamento, il consolidamento dei cambiamenti, la creatività delle soluzioni, i piani d’azione, le decisioni.

Contattaci per informazioni
sul metodo innovativo del LSP applicato al coaching.

cs_configurator_2.tiles.consent_widget.props.floating_button_display.options.manual.img_altLe tue preferenze relative alla privacy